Lazard, trimestre in rosso, utile pre straordinarie sotto attese

mercoledì 29 ottobre 2008 15:07
 

NEW YORK, 29 ottobre (Reuters) - Anche Lazard Ltd (LAZ.N: Quotazione) paga pegno alla peggior crisi mondiale da decenni e chiude il terzo trimestre con una netta perdita causata dal riassorbimento integrale della divisione asset management e dal calo delle commissioni M&A.

Lo storico marchio della finanza ha perso tra luglio e settembre 77 milioni di dollari o 1,17 dollari per azione (contro 40,3 milioni o 73 cent di utili un anno fa) sotto il peso di oneri per 192 milioni. Escludendo queste poste comunque l'utile risulta ridotto di più di un terzo a 54,8 milioni di dollari o 44 cent/azione, sotto attese degli analisti di 47 cents, secondo Reuters Estimates.

Il solo effetto del fallimento Lehman LEHMQ.PK, prime broker per un fondo hedge della casa, pesa per 12,4 milioni di dollari sui risultati, ha detto la banca.

"Siamo in tempi tumultuosi" ha sintetizzato in un'intervista il vice chairman Steven Golub, notando che, comunque, l'andamento della divisione M&A è relativamente positivo e migliora il secondo trimestre, grazie al ruolo della banca come advisor di molte operazioni di salvataggio di banche e broker.

"Gli incarichi per le ristrutturazioni stanno aumentando e prevediamo che questo si rifletterà nei nostri risultati per i prossimi anni" ha precisato Golub a Reuters.

La banca ha registrato ieri il ritorno, dopo pochi mesi di iato alla Kohlberg Kravis Roberts & Co, di un banchiere ben noto a Wall Street, George Bilicic, che assumerà la guida della divisione energia, utilities e infrastrutture ampliando il suo ruolo nell'investment banking.

Nella prima mezz'ora di scambi il mercato sta comunque vendendo Lazard, che cede circa 4,5% sotto 29 dollari mentre l'indice S&P500 cede 0,65%.