Exor esclude interventi categorie azioni, su cedola "valuteremo"

martedì 28 aprile 2009 13:16
 

TORINO, 28 aprile (Reuters) - Exor (EXOR.MI: Quotazione) non ha ancora deciso sul dividendo relativo ai conti di quest'anno, ma segnala che le principali partecipate non distribuiranno la cedola. Lo hanno detto i vertici del gruppo durante l'assemblea che ha approvato il bilancio 2008, aggiungendo che non si prevedono interventi sulle diverse categorie di azioni.

Exor ha infatti, oltre alle ordinarie, le azioni di risparmio EXORr.MI e le privilegiate EXOR_p.MI.

"Siamo pienamente coscenti che Fiat FIA.MI e IntesaSanpaolo (ISP.MI: Quotazione) e altri non pagheranno il dividendo valuteremo nel corso dell'anno come procedere", ha detto l'AD Carlo Barel di Sant'Albano. A maggio di quest'anno la holding distribuirà una cedola di 31,9 centesimi alle ordinarie.

"La fusione tra Ifil e Ifi è stata fatta per semplificare la struttura del gruppo e per semplicità", ha detto il presidente John Elkann rispondendo a una domanda su un possibile intervento sulle diverse categorie di azioni. "Non abbiamo toccato le categorie di azioni. Pensiamo che al momento sia meglio mantenere l'attuale struttura".

In merito alla politica di espansione della Fiat, Elkann ha commentato: "Sosteniamo Marchionne nel rafforzare Fiat auto nel consolidamento del settore che sta partendo negli Stati Uniti".