PUNTO 2 - Tiscali, perdita netta sem1 a 402,8 mln euro

venerdì 28 agosto 2009 18:20
 

(aggiunge in coda chiusura titoli in borsa)

MILANO, 28 agosto (Reuters) - Tiscali (TIS.MI: Quotazione) ha chiuso il primo semestre con una perdita netta di 402,8 milioni di euro, dovuta in parte alla cessione della controllata inglese Tiscali Uk, mentre i ricavi sono stati sui 151,6 milioni di euro.

Lo comunica la società in una nota, aggiungendo che l'Ebitda prima degli accantonamenti si è attestata sui 48,4 milioni nei primi sei mesi dell'anno, in rialzo del 34% rispetto all'analogo periodo dell'anno scorso, mentre l'Ebit è rimasto sostanzialmente in linea sui 10,9 milioni.

Prosegue intanto il piano di ristrutturazione del gruppo, che ha visto la cessione della controllata TiNet e delle attività nel Regno Unito. In particolare la contabilizzazione della cessione della controllata Tiscali Uk, avvenuta a chiusura del semestre, "porta ad una situazione di patrimonio negativo", scrive la società. Considerando però gli aumenti di capitale già deliberati, precisa la società, il patrimonio netto civilistico pro-forma è positivo per 136,2 milioni.

Il cda ha approvato anche il raggruppamento di una azione ogni 10, un'operazione che dovrebbe avere inizio entro settembre 2009.

"Siamo soddisfatti. Raggiungere questi risultati in un semestre in cui la vita dell'azienda è stata caratterizzata da importanti eventi oltre che dai riflessi della crisi macroeconomica è per noi importante", ha detto a Reuters il presidente e AD della società sarda Mario Rosso, commentando i risultati.

"A livello di bilancio riportiamo l'importante minusvalenza derivante dalla cessione degli asset UK, ma nella sostanza tale impatto è già compensato dall'approvazione degli aumenti di capitale fino a un massimo di 236,5 milioni di euro", ha aggiunto, precisando che l'esecuzione di questi ultimi è prevista tra la fine di questo anno e il primo trimestre del prossimo. Il titolo, che era stato sospeso dalle negoziazioni in attesa del comunicato, ha chiuso in rialzo di circa il 10%.

Per leggere il comunicato i clienti Reuters possono cliccare su [nBIA2822d]