CONTI SEM1 - Enel, in crescita Ebitda e utili netti,+9,1% debito

martedì 28 luglio 2009 18:17
 

 ROMA, 28 luglio (Reuters) - Nel primo semestre 2009 l'Enel
(ENEI.MI: Quotazione) vedrà salire il suo Ebitda (margine operativo lordo) e
i suoi utili netti, rispetto allo stesso periodo dell'anno
precedente, a fronte anche di un significativo aumento del suo
indebitamento netto.
 E' quanto risulta dal sondaggio condotto da Reuters tra gli
analisti, i quali si aspettano che gli utili core della prima
società elettrica italiana vengano trainati dalle divisioni
produttive estere e nazionali.
 A livello nazionale il calo del prezzo dell'elettricità e
dei volumi dovrebbe essere controbilanciato da un miglioramento
nella produzione idroelettrica e dal forward hedging.
 Nel primo semestre 2009 Enel vedrà il suo Ebitda salire del
3,5% a un valore medio di 7,667 miliardi di euro (con una
forbice compresa tra un minimo di 7,542 miliardi e un massimo di
7.813) rispetto ai 7,405 miliardi di euro realizzati nello
stesso periodo 2008.
 Gli utili netti medi sono visti in aumento del 5,7% a 3,014
miliardi (forbice tra 2,840 e 3,147 miliardi) da 2,851 del primo
semestre 2008.
 Anche l'indebitamento netto è in aumento del 9,1% a 56,009
miliardi di euro (forbice tra 55,522 e 57,291 miliardi) da
51,291 dello stesso periodo di riferimento 2008.
 
 Di seguito sono riportate le stime del sondaggio Reuters tra
gli analisti (cifre in miliardi di euro).
 
            MEDIA  VAR.    MIN.    MAX.  N.PREV.   2008
----------------------------------------------------------
EBITDA         7,667  3,5%   7,542   7,813    12     7,405

UTILE NETTO    3,014  5,7%   2,840   3,147    10     2,851
 
INDEBITAMENTO 56,009  9,1%  55,522  57,291     9    51,291
NETTO