BP utile trim2 dimezzato, alza obiettivi 2009 di riduzione costi

martedì 28 luglio 2009 10:05
 

LONDRA, 28 luglio (Reuters) - Prezzi del petrolio in calo e e margini di raffinazione più esili hanno pesato sui risultati della britannica BP (BP.L: Quotazione) che ha visto l'utile netto escluse le variazioni di valore delle riserve petrolifere dimezzarsi (-53%) nel secondo trimestre a 3,14 miliardi di dollari.

La major britannica ha aumentato del 50% l'obiettivo di riduzione dei costi per l'anno in corso a 3 miliardi di dollari ma ha comunicato di aver raggiunto il target originario del 2009 di 2 miliardi di dollari di tagli nella prima metà dell'anno.

L'utile netto modificato per escludere tanto le variazioni di valore delle scorte petrolifere quanto le poste straordinarie si è attestato a 2,94 miliardi, superando una media delle stime degli analisti pari a 2,81 miliardi.

La produzione di greggio e gas nel trimestre è salita del 4% su anno a 4 milioni di barili giornalieri di petrolio equivalente grazie ai nuovi giacimenti.