28 ottobre 2008 / 13:59 / 9 anni fa

PUNTO 2-Terna,cala utile netto trim3,slitta offerta su rete Enel

- Utile netto trim3 -6,4%

- Confermati target 2008

- Interessata a rete Enel ma non è momento giusto

- Azioni in rialzo del 5,37%

ROMA, 28 ottobre (Reuters) - Terna (TRN.MI) chiude il terzo trimestre con un utile in calo del 6,4% su anno, conferma gli obbiettivi 2008 e rimanda l'acquisto della rete Enel (ENEI.MI) a condizioni di mercato più favorevoli.

A fronte di un utile netto a 82,7 milioni l'Ebitda nel periodo luglio-settembre sale dell'8,3% a 280,1 milioni e i ricavi dell'8,4% a 372,1 milioni.

Nei primi nove mesi netta crescita degli investimenti che registrano un più 40,2% sullo stesso periodo del 2007 a 484,5 milioni .

Sempre nel periodo gennaio-settembre l'utile netto si attesta a 298,8 milioni con un incremento del 2,4%, l'Ebitda a 759,3 con un più 4% e i ricavi a 1,040 miliardi +5,5%.

"Sulla base dei risultati conseguiti nel periodo e delle attuali previsioni sull'andamento della gestione del prossimo trimestre si ritiene che il gruppo possa raggiungere, a fine esercizio, risultati positivi", si legge in una nota che parla anche di "ricavi maggiori rispetto all'esercizio passato".

L'amministratore delegato, Flavio Cattaneo, ha detto che si attende "una chiusura dell'anno in linea con le previsioni" e che "per il resto Terna conferma i propri target".

TERNA INTERESSATA A RETE ENEL MA NON E' MOMENTO GIUSTO

Agli analisti presenti alla conference call Cattaneo ha anche spiegato che Terna è interessata ai 19.000 chilometri di rete elettrica di Enel (ENEI.MI) ma non vede al momento le condizioni di mercato per andare avanti con l'offerta dato che ogni acquisizione deve accrescere il valore per gli azionisti ed essere effettuata a prezzi compatibili con il mercato.

Hanno trovato parziale conferma dunque le notizie non ufficiali dei giorni scorsi che parlavano di uno slittamento dei tempi a inizio 2009 per la chiusura della trattativa in corso tra le due società. Fonti vicine alle trattative hanno riferito che il valore della rete è stimabile attorno a 1,5 miliardi di euro.

La risposta di Enel è arrivata a stretto giro di posta.

L'amministratore delegato Fulvio Conti, impegnato in un'audizione al Senato, ha fatto sapere che se Terna non farà la propria offerta entro il 31 dicembre per la rete sarà indetta una gara.

"Ci tenevo che fosse interesse di Terna ad acquistare. Ma forse, impauriti dalla crisi, Terna ha deciso momentaneamente di sospendere l'offerta. Dico che se non si fanno avanti entro il 31 dicembre indirò una gara mondiale e vinca il migliore", ha detto Conti.

Agli analisti Cattaneo ha anche voluto sottolineare come la società non abbia problemi di finanziamento legati alle turbolenze finanziarie.

Le azioni Terna hanno chiuso la seduta di oggi in rialzo del 5,96% a 2,4160 euro.

- ha contribuito Alberto Sisto

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below