SINTESI-Telecom Italia, utile a 2,2 mld, taglia cedola a 5 cent

venerdì 27 febbraio 2009 18:00
 

MILANO, 27 febbraio (Reuters) - Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione) taglierà il dividendo delle ordinarie a 5 centesimi di euro per azione e chiude l'anno con utile netto di 2,214 miliardi.

Il gruppo, che conferma per il 2009 le previsioni del piano industriale, ha realizzato ricavi a 30,158 miliardi con una variazione organica del 2,3% rispetto al 2007 ed Ebitda a 11,367 miliardi, in calo del 2,6%, dice una nota.

Gli analisti interpellati da Reuters avevano indicato un utile di 2.095 milioni e ricavi per 30.119 milioni.

La cedola per le risparmio sarà di 6,1 centesimi di euro. Per il 2007 il dividendo delle ordinarie era stato di 8 centesimi, quello delle risparmio di 9,1.

Per quanto riguarda la politica dei dividendi, l'AD Franco Bernabè ha detto, nella conference con gli analisti, che l'obiettivo "è offrire una remunerazione competitiva che sia coerente con quella degli operatori concorrenti del settore telecomunicazioni".

Il debito netto al 31 dicembre è di 34.039 milioni di euro in calo di 1.662 rispetto alla consistenza del 2007.

Il dato è migliore delle attese degli analisti che indicavano 34.556 milioni.

Nel quarto trimestre l'utile netto è stato di 444 milioni in crescita dai 228 di un anno prima con un Ebitda margin organico del 35,3% su ricavi per 7.759 milioni (-0,3% organico).

"Per Telecom Italia un quarto trimestre con ricavi e margini in netta ripresa che ci ha consentito di raggiungere sostanzialmente gli obiettivi del 2008", è il commento dell'AD Franco Bernabè contenuto nella nota.   Continua...