PUNTO 1 -Citigroup, Tesoro Usa salirà a 36% con conversione priv

venerdì 27 febbraio 2009 15:56
 

(riscrive con dettagli, apertura titolo)

WASHINGTON, 27 febbraio (Reuters) - Il governo Usa salirà in Citigroup (C.N: Quotazione) fino al 36% rafforzando la base patrimoniale dell'istituto nel tentativo di dare beneficio a tutto il settore bancario.

Oggi è stato raggiunto un accordo in base al quale il governo convertirà fino a 25 miliardi di dollari di titoli privilegiati in azioni ordinarie provocando una forte diluizione degli attuali azioni sdi Citigroup.

L'istituto non pagherà dividendi su titoli ordinari e privilegiati e ha promesso che rivedrà la composizione del consiglio direttivo.

L'accordo odierno non porta a iniezioni immediate di capitale in Citigroup ma concede al Ceo Vikram Pandit più tempo per la cura dimagrante dell'istituto con la cessione di asset indesiderati.

In una nota separata Citigroup ha inoltre annunciato che nell'ultimo trimestre ha registrato oltre 8,9 miliardi di oneri legati alla svalutazione del goodwill e del business di Nikko Asset Management in Giappone.

La perdita del quarto trimestre sale oltre 17 miliardi, quella dell'intero anno a 27,7 miliardi.

Il titolo, già molto pesante nel preborsa, cede alle prime battute il 30% a 1,72 dollari dopo un minimo a 1,61.

Alla conversione parteciperanno anche il principe saudita Alwaleed bin Talal, Singapore Investment Corp, Capital Research and Management e altri investitori.

Citigroup offre la conversione fino a 27,5 miliardi di dollari di titoli privilegiati a un prezzo di conversione di 3,25 dollari.