Caltagirone editore, in trim1 pubblicità -25/30% - Caltagirone

lunedì 27 aprile 2009 13:47
 

ROMA, 27 aprile (Reuters) - Caltagirone editore (CED.MI: Quotazione) ha registrato un calo dei ricavi pubblicitari del 25-30% nel primo trimestre del 2009.

Lo ha detto il presidente Francesco Gaetano Caltagirone durante l'assemblea della società, che ha chiuso il 2008 con una perdita di 13 milioni di euro (10 nel bilancio consolidato), con la distribuzione comunque di un dividendo di 0,05 euro, utilizzando il fondo degli utili di esercizi precedenti.

"La situazione nel corso del 2008 è stata in peggioramento marcato, che si è accentuato ulteriormente nel primo trimestre del 2009. Il calo della pubblicità nel primo trimestre è stato del 25/30%, una situazione di emergenza drammatica", ha detto Caltagirone.

Nel 2008 la perdita di esercizio è avvenuta in un contesto dove il calo pubblicitario è stato dell'8%. Nell'anno appena trascorso Caltagirone editore ha avuto 200 milioni di ricavi pubblicitari. Quindi un calo del 25% vale 50 milioni.

"Ora le perdite saranno ben diverse. È finita una stagione", ha aggiunto il presidente.

A domanda se stiano pensando di comprare la Stampa, come suggerito da recenti indiscrezioni, Caltagirone ha detto: "In questo momento non stiamo pensando a nessuna acquisizione".

Il gruppo editoriale punta ad avere risparmi tra 20 e 25 milioni di euro intervenendo sul costo del lavoro, come ha spiegato in assemblea uno dei consiglieri.

Secondo una slide mostrata in assemblea, Caltagirone editore è il secondo gruppo per numero di lettori, con quattro testate tra le prime 15: Leggo, il Messaggero, il Mattino e il Gazzettino.