SINTESI- Mps, 953 mln utile 2008, chiede 1,9 mld Tremonti bond

venerdì 27 marzo 2009 14:48
 

di Stefano Bernabei

ROMA, 27 marzo (Reuters) - Con 1,9 miliardi di Tremonti bond che ripagherà entro il 2013 senza operazioni sul capitale, Banca Mps (BMPS.MI: Quotazione) affronta un difficile 2009 con l'obiettivo di mantenere i propri margini di interesse, di tagliare i costi di almeno il 3% e di vedere i frutti delle alleanze nel bancassurance con Axa e della joint venture nel risparmio gestito con Clessidra.

La Borsa ha accolto con un rialzo fino al 7% la diffusione dei risultati, in utile per 953 milioni, dividendo a 0,013 euro, e l'annuncio sui Tremonti bond. Anche con l'inversione in negativo dell'indice generale a Milano, i titoli Mps sono rimasti in positivo e alle 13,30 crescono dell'1,4% a 1,1060 euro.

Ieri sera il consiglio di Mps ha avviato le procedure previste dal decreto e anche Siena, come avevano già fatto Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione), Unicredit (CRDI.MI: Quotazione) e Intesa SanPaolo (ISP.MI: Quotazione), userà i Tremonti bond per garantire credito all'economia e rafforzare il proprio patrimonio.

CON TREMONTI BOND CONGRUO LIVELLO TIER1 A 7%

Con gli 1,9 miliardi che verranno emessi, hanno spiegato il presidente Giuseppe Mussari e il direttore generale Antonio Vigni nella presentazione a Milano, il Tier 1 della banca salirà dal 5,6% al 7,1%. Per gli analisti che vedono altre banche vicine all'8% è ancora troppo poco ma Mussari e Vigni non sono d'accordo.

"Abbiamo sempre fatto soldi prestando soldi alla gente e vendendo prodotti bancari e assicurativi e non gonfiando gli attivi con roba stravagante e quindi da questo nasce l'esigenza di capitale di una banca", ha detto Mussari.

Per Mps un Tier 1 tra 6,5% e 7% è e continuerà ad essere "congruo" e non c'è alcuna ipotesi che i quasi due miliardi di obbligazioni che dovranno essere rimborsati al Tesoro entro il 2013 richiederanno operazioni sul capitale.   Continua...