Pop Milano sotto pressione in borsa dopo Mazzotta su Tier 1

lunedì 27 ottobre 2008 11:02
 

MILANO, 27 ottobre (Reuters) - Il titolo Banca Popolare Milano (PMII.MI: Quotazione) è arrivato a cedere oltre l'11% stamani a Piazza Affari dopo che il presidente Roberto Mazzotta ha dichiarato che l'attuale Tier 1 della banca - pari al 6,4% - "può essere insufficiente e comportare delle surrettizie limitazioni nell'erogazione del credito" in questa fase in cui la rischiosità dell'attività bancaria è alta.

Il titolo, arrivato a essere sospeso per eccesso di ribasso, poco prima delle 11 lascia sul terreno il 10,8% a 4,13 euro con volumi in linea.

"Già è un settore, quello bancario, che non viaggia in acque limpidissime, poi sentirselo dire proprio da lui", commenta un trader.

Cautela anche dagli analisti di Cassa Lombarda.

"Il basso livello di ratios patrimoniali di BPM (obiettivo di un core Tier 1 del 5,5% entro la fine del 2008) rispetto alle altre banche europee è una delle ragioni per cui a questo punto non raccomandiamo il titolo BPM perchè riteniamo che potrebbero essere necessarie azioni sul capitale per rafforzare i suoi quozienti patrimoniali", commentano in una nota.

Il presidente, in occasione dell'esecutivo dell'Abi una settimana fa circa, aveva dichiarato che Popolare Milano ha una struttura patrimoniale adeguata e non ha bisogno di una ricapitalizzazione.