Platino, leader Johnson Matthey balza 14% su dati, teme auto

mercoledì 26 novembre 2008 16:21
 

LONDRA, 26 novembre (Reuters) - La leader mondiale del platino Johnson Matthey (JMAT.L: Quotazione) balza nella City dopo aver annunciato utili del semestre in rialzo del 20%, confermando una guidance che vede Eps annuale in rialzo dell'1-5%, come atteso dagli analisti.

La numero uno globale nella lavorazione del platino e di altri metalli rari non ha mancato, tuttavia, di esprimere preoccupazione per la crisi dell'auto, che penalizza il segmento dei catalizzatori: il Cfo John Sheldrick stima che nel secondo semestre gli utili pretasse potrebbero scendere del 5-15%.

Johnson Matthey si attende che la produzione mondiale di auto scenda nel secondo semestre fiscale dell'11%: "con l'attesa di vendite in discesa" afferma in una nota l'AD Neil Carson "abbiamo preso iniziative per ridurre i costi e proteggere i margini nella divisione Tecnologie per il controllo delle emissioni".

Nel primo semestre a fine settembre l'utile pretasse avanza a quasi 145 milioni di sterline su un fatturato di 4,36 miliardi di sterline (+24%), risultati allineati al massimo delle attese.

Alle 16,10 italiane il titolo JM sale del 14,3% a 826 pence, sfidando il benchmark Ftse .FTSE che cala di quasi un punto e mezzo. Il range annuale di Johnson Matthey è stato tra 2.115 e 640 pence.