26 agosto 2009 / 15:52 / 8 anni fa

Pop Milano, lancio Tremonti bond visto a settembre, studia piano

MILANO, 26 agosto (Reuters) - Pop Milano PMII.MI conferma l‘attesa per settembre del lancio dei Tremonti bond per 500 milioni di euro, operazione che consentità di far salire il coefficiente patrimoniale Core Tier 1 della banca al 7,5% dal 6,2% del primo semestre dell‘anno.

Lo hanno detto i vertici dell‘istituto milanese nel corso della conference call sui risultati semestrali, aggiungendo che la banca ha avviato lo studio di un piano triennale incentrato anche su un allargamento dei ricavi verso nuove aree.

“La procedura di approvazione per la sottoscrizione da parte del Ministero dei cosidetti Tremonti bond è stata sostanzialmente finalizzata sia da parte nostra che da parte loro”, ha spiegato il direttore generale Fiorenzo Dalu.

“Li aspettiamo a settembre, quindi tra qualche settimana”, ha aggiunto il manager confermando che con l‘emissione dei titoli che saranno sottoscritti dal Tesoro “dovremmo avere un Core tier 1 intorno al 7,5% per il prossimo ragionevole periodo”.

Sulle altre operazioni di rafforzamento patrimoniale, Dalu ha inoltre ricordato che l‘emissione del prestito convertendo è stato sottoscritto per il 34%, quindi per circa 240 milioni.

“Il che significa che la metà del Tremonti bond è di fatto rimborsabile ancora prima che ce l‘abbiano dati”, ha sottolineato.

Sulla terza iniziativa di rafforzamento patrimoniale, ovvero l‘Opa sugli strumenti propri ibridi Tier 1 per 460 milioni, il direttore generale ha detto che le discussioni con la Consob sono “molto avanzate” e i documenti dovrebbero essere pronti subito dopo il lancio dei Tremonti bond.

STUDIA PIANO TRIENNALE, ACCANTONAMENTI VICINI AL PICCO

I vertici di Pop Milano stanno iniziando a discutere su un piano strategico triennale che costituirà il punto di incontro delle varie iniziative prese nel corso dell‘anno e i cui benefici saranno evidenti nel corso del prossimo.

“Queste iniziative sono rivolte da una parte ad un‘allargamento dei ricavi verso nuovi businesse, mentre dall‘altra abbiamo avviato un processo di revisione dei costi i cui risultati si stanno già iniziando a vedere”, ha spiegato Dalu.

Un ulteriore beneficio sui conti dovrebbe arrivare anche sul fronte degli accantonamenti il cui livello massimo dovrebbe essere quasi raggiunto nell‘ultimo semestre.

“Pensiamo di essere vicini al picco (degli accantonamenti). Non crediamo che vi siano ancora dei grossi balzi, anche perchè siamo stati estremamente rigorosi nelle nostre classificazioni”, ha spiegato il direttore pianificazione e risk management, Andrea Rovellini.

“Se non succedono cataclismi, credo che qua siamo a livelli alti, non pensiamo di peggiorare ancora”, ha detto. A fine semestre l‘ammontare complessivo degli accantonamenti è stato pari a 218 milioni di euro in crescita di 157,2 milioni rispetto a giugno 2008.

SU MASSIMO SCOPERTO PENSA A COMMISSIONI SOSTITUTIVE

Rispetto alle commissioni di massimo scoperto, “ad oggi non abbiamo introdotto delle commissioni sostitutive, ci stiamo lavorando, stiamo immaginando di potere applicare qualche commissione”, ha spiegato Rovellini.

Sull‘effetto della nuova normativa sulla commissione di massimo scoperto nei conti della banca, il manager ha spiegato che “non si è ancora manifestato a pieno nell‘ambito dei trimestri che abbiamo chiuso. Il primo trimestre pieno con la nuova commissione sarà il terzo”.

“Diciamo che la prudenza e l‘atteggiamento commerciale non troppo aggressivo che abbiamo sempre mantenuto nell‘ambito di questa commissione ci porta a prevedere un impatto complessivo non particolarmente significativo anche adottando le nuove regole”, ha aggiunto, ricordando che bisogna aspettare la fine di settembre per avere un resoconto completo dell‘impatto.

“Ragioniamo comunque di un ordine di grandezza di riduzione su base annua che puo essere nell‘intorno di 15-20 milioni e che colpirà pro quota il secondo semestre 2009”, dice.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below