ING ricorrerà a garanzie Stato, AD si dimette, balza titolo

lunedì 26 gennaio 2009 09:10
 

AMSTERDAM, 26 gennaio (Reuters) - Il gruppo finanziario ING ING.AS prevede per il 2008 una perdita di un miliardo di euro e ricorrerà a una garanzia dello Stato per il suo portafoglio prestiti.

Lo ha detto la banca in una nota, aggiungendo che l'AD Michel Tilmant si dimette e che ci saranno tagli al personale.

Le azioni della banca alla borsa di Amsterdam sono in rialzo del 7% a 5,65 euro.

Dopo quello che la banca definisce il peggior trimestre per il mercato equity e del credito in oltre mezzo secolo, ING ha annunciato una perdita al netto delle straordinarie di 3,3 miliardi di euro per il quarto trimestre, incluse 2 miliardi di perdite dal portafoglio di crediti strutturati.

Taglierà anche 7.000 posti di lavoro su un totale di circa 130.000 nel mondo.

Per sostenere i suoi ratios, il governo olandese coprirà l'80% dei 27,7 miliardi di euro di Rmbs (residential mortgage-backed securities) su mutui subprime.

Il governo si farà carico del rischio del portafoglio con uno sconto del 10% e riceverà l'80% della liquidità generata dal portafoglio.