PUNTO 1 - Interpump, vendite e utile in calo in trim2 e sem1

mercoledì 26 agosto 2009 12:52
 

(aggiunge delega a cda per aumento capitale, aggiorna prezzo)

MILANO, 26 agosto (Reuters) - Interpump (ITPG.MI: Quotazione) ha chiuso il secondo trimestre con un utile netto consolidato di 3,6 milioni di euro, in calo del 73% rispetto ai 13,4 milioni di un anno prima.

L'Ebitda, si legge in un comunicato del costruttore di pompe ad alta pressione, è dimezzato a 12,3 milioni da 24,5 milioni del secondo trimestre 2008.

Le vendite consolidate sono scese a 84 milioni da 115,2 milioni di euro (-27%).

Nel primo semestre, l'utile netto consolidato è scivolato del 56% a 10,7 milioni da 24,1 milioni di un anno prima. L'Ebitda è calato del 49% a 24,5 milioni da 47,8 milioni del primo semestre 2008. Le vendite nette consolidate sono scese del 23% a 174,8 milioni da 228,1 milioni di un anno prima.

L'assemblea straordinaria svoltasi oggi, dice una seconda nota, ha attribuito al cda la delega per un aumento il capitale a pagamento e in via scindibile entro il 30 giugno 2010, con azioni ordinarie da offrire in opzione agli azionisti fino a un massimo di 50 milioni di euro, e con azioni ordinarie a servizio degli eventuali warrant, nel caso il cda decidesse di offrirli in opzione agli azionisti in abbinamento alle nuove azioni, fino a un massimo di 62,5 milioni.

Alle 12,50 il titolo Interpump ha invertito il tono positivo iniziale e risulta in discesa di quasi 1,7% a 3,6575 euro, dopo aver segnato un massimo di 3,84 euro.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccano su [ID:nBIA26668].