CONTI TRIM2 - Intesa SP, utile netto visto stabile a 1,347 mld

martedì 26 agosto 2008 15:41
 

MILANO, 26 agosto (Reuters) - Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) chiude il secondo trimestre del 2008 con un utile netto di quasi 1,35 miliardi di euro, sostanzialmente stabile rispetto a un anno prima, secondo un gruppo di analisti sentiti da Reuters.

La forza sul retail domestico protegge infatti la banca dalle turbolenze internazionali, secondo gli analisti preoccupati però che il rallentamento dell'economia italiana possa fare da freno alla banca e curiosi su eventuali piani di dismissioni di asset per rafforzare i coefficienti patrimoniali.

Nel secondo trimestre l'utile netto dovrebbe attestarsi intorno a 1,347 miliardi secondo la media individuata da nove analisti raccolti da Reuters Knowledge, mentre i ricavi lordi saranno un po' sotto il dato di un anno prima.

"Ci aspettiamo che il margine di interesse rimanga il principale driver di crescita dei ricavi, mentre commissioni e utili da trading saranno ancora sotto pressione", si legge in un report di Citigroup.

"Tenendo conto della natura difensiva di Intesa Sanpaolo, la posizione patrimoniale sembra piuttosto debole anche se si tratta di una cosa temporanea", afferma un report di Deutsche Bank.

Tra le opzioni individuate dagli analisti, la quotazione di Banca Fideuram, un accordo nel risparmio gestito per sostenere Eurizon o la cessione di quote nel credito al consumo come ad esempio Findomestic.