Giappone, governo migliora outlook economia, prima volta da 2006

lunedì 25 maggio 2009 12:51
 

TOKYO, 25 maggio (Reuters) - Il governo ha migliorato le previsioni sull'economia giapponese per la prima volta negli ultimi tre anni, sottolineando che la flessione sta rallentando e che le esportazioni e la produzione industriale sono vicine a toccare il punto più basso.

La revisione segue l'outlook positivo fornito dalla Banca del Giappone la settimana scorsa: l'istituto prevede un rimbalzo della domanda mondiale, che potrebbe indicare che il calo del Pil del 4% registrato nell'ultimo trimestre costituisce il momento peggiore della recessione.

"Sebbene l'economia attraversi una fase difficile, il ritmo del deterioramento è diventato più contenuto", si legge nel documento governativo. Si tratta del primo segnale positivo dal febbraio 2006.

Il governo di Tokyo, peraltro, ha evidenziato che la situazione occupazionale resta pesante, anzi è in peggioramento.

D'altro canto, l'esecutivo di Tokyo continua a rimarcare il quadro negativo dell'economia: "Per quanto riguarda le prospettive di breve termine, con una situazione occupazionale che peggiora, l'economia probabilmente resterà al palo per un po' di tempo".

La cautela del governo nipponico emerge dalle parole del direttore delle analisi macroeconomiche del Gabinetto, Fumihira Nishizaki: "L'economia non ha toccato il fondo. Il momento peggiore della recessione potrebbe essere passato, nel senso che l'economia ha interrotto il trend di rapido deterioramento, ma dobbiamo vedere se ciò si tradurrà in una ripresa sostenibile".

Il governo, nel report, infine, evidenzia un rallentamento della crescita dei fallimenti aziendali e un incremento degli appalti pubblici per effetto degli interventi pubblici di stimolo.