25 marzo 2009 / 13:56 / 9 anni fa

SINTESI-B.Popolare, da pulizia conti 2008 base rilancio per 2009

MILANO, 25 marzo (Reuters) - Banco Popolare BAPO.MI ha chiuso il 2008 con una perdita di 333 milioni, gravata da svalutazioni e accantonamenti per oltre 2,4 miliardi di euro, ma guarda al 2009 come anno di consolidamento e di rilancio.

L‘istituto, anche nell‘ottica di favorire un rafforzamento patrimoniale, ha deciso di non dare alcun dividendo per il 2008 ma per il 2009 l‘AD Pier Francesco Saviotti si è detto “convinto” di tornare a distribuire la cedola.

“Abbiamo preso iniziative rigorose ma anche necessarie per il rilancio che è già cominciato e che trova fondamento nel patrimonio, nella solidità finanziaria, nel portafoglio crediti, nel management coeso”, ha detto Saviotti nel corso della conference call con gli analisti.

“Il Banco è sano, vivo e vegeto e darà soddisfazioni a tutti gli stakeholders”, ha aggiunto.

Il titolo, dopo uno sbandamento iniziale, balza del 6,29% a 3,1675 euro a fronte di uno stoxx dei bancari .SX7P in calo dell‘1,89%.

Il mercato sembra gradire soprattutto il fatto che tutte le poste negative siano state portate a bilancio e quindi ritiene che il peggio sia alle spalle, commenta un dealer.

CORE TIER 1 PROFORMA AL 6,55%, TIER 1 OLTRE 8%

Dal punto di vista patrimoniale, l‘istituto vede un Core Tier 1 al 5,68%, destinato a salire fino al 6,55% dopo l‘emissione dei Tremonti bond, l‘operazione di acquisizione di Italease BIL.MI e la cessione di Factorit, mentre il Tier 1, oggi al 7,22%, salirà invece all‘8,03%.

“Riteniamo che tali livelli siano adeguati in funzione della nostra posizione di bilancio”, ha commentato Saviotti sottolineando come per un ulteriore rafforzamento patrimoniale ci siano diverse opportunità che possono essere colte tra cui la cessione di asset non strategici.

Sui Tremonti bond, per i quali è stata presentata istanza per 1,45 miliardi, Saviotti ha ribadito che il rimborso è previsto entro quattro anni, ma non prima del 2011.

Saviotti ha poi nuovamente sgombrato il campo dalle illazioni sulla possibile vendita della controllata Creberg CBGI.MI, un‘ipotesi che “non c’è e non ci sarà”.

MARGINE INTERESSE TRIM1 VISTO IN LINEA CON TRIM1 2008

La gestione operativa della banca ha visto proventi operativi totali per 3,744 miliardi in calo, su basi omogenee, del 5,4%.

In particolare il margine di interesse è stato di 2,244 miliardi in crescita del 12,8% su basi omogenee.

I primi due mesi del 2009 “non sono stati così negativi”, secondo quanto riferito da Saviotti che vede per il primo trimestre di quest‘anno un dato “molto vicino” a quello di un anno prima.

Le commissioni nette sono state poco meno di 1,1 miliardi in calo del 12,3%, mentre il risultato finanziario è di 196,8 milioni in calo su basi omogenee del 62%.

Flessione dell‘1,5% per il risultato della gestione operativa a poco più di 1,4 miliardi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below