PUNTO 1 - Ford, perdita netta trim1 inferiore ad attese

venerdì 24 aprile 2009 14:00
 

(aggiunge dettagli, commenti direttore finanziario e AD, aggiorna quotazione titolo)

DETROIT, 24 aprile (Reuters) - Ford (F.N: Quotazione) chiude i primi tre mesi del 2009 con una perdita netta pari a 1,4 miliardi di dollari, pari a 75 centesimi per azione prima e 60 centesimi al netto delle poste straordinarie.

Le attese di 'Reuters Estimates' anticipavano una perdita per azione di 1,23 dollari prima delle una-tantum.

Per un termine di paragone, il primo trimestre 2008 si era concluso con un utile netto di 70 milioni pari a 3 centesimi per azione.

Prima delle imposte, il gigante dell'auto conta di terminare in pareggio o persino meglio l'esercizio 2011 del settore auto e delle altre divisioni. Detroit non prevede inoltre di fare ancora ricorso al sostegno finanziario pubblico.

Si attestano a 24,8 miliardi i ricavi, contro i 21,078 delle aspettative Reuters, mentre la distruzione di liquidità del settore auto risulta pari a 3,7 miliardi.

Illustrando alla stampa i risultati trimestrali il direttore finanziario Lewis Booth prevede che la distruzione di liquidità vada riducendosi nel corso dell'anno dopo la fase più acuta dei primi tre mesi, dicendosi "incoraggiato" dai risultati odierni.

Secondo Booth, inoltre, nei tre mesi al 31 marzo scorso si è visto un lieve miglioramento nei prezzi delle transazioni e il clima economico generale dovrebbe leggermente migliorare nella seconda parte dell'anno. In un'intervista a 'Cnbc' l'amministratore delegato Alan Mulally spiega infine che l'industria ha toccato o sta attraversando ora il punto di minimo e ribadisce che il gruppo tornerà in utile entro il 2011.

Nel pre-borsa newyorkese intorno alle 13,30 il titolo viaggia in rialzo di 15,8% a 5,20 dollari.