Edizione srl, cala utile 2008, svaluta per 641 mln, sale cedola

mercoledì 24 giugno 2009 17:09
 

MILANO, 24 giugno (Reuters) - Edizione srl, holding della famiglia Benetton, ha realizzato nel 2008 un utile netto di competenza di 196 milioni, in calo da precedenti 234 milioni.

Sul risultato netto hanno influito svalutazioni delle partecipazioni di minoranza per complessivi 641 milioni detenute in Generali (GASI.MI: Quotazione), Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione), Pirelli&C PECI.MI, Rcs (RCSM.MI: Quotazione), Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione), Caltagirone Editore (CED.MI: Quotazione), Il Sole 24 Ore (S24.MI: Quotazione) e Acegas-Aps AEG.MI.

L'utile è stato condizionato anche da plusvalenze straordinarie per 460 milioni, di cui 187 milioni derivanti dalla cessione a terzi del 7% di Sintonia S.A. e 273 milioni dalla plusvalenza contabile "da diluizione", pari al pro-quota di competenza di Edizione del sovraprezzo versato dai soci terzi di Sintonia S.A., nell'ambito degli aumenti di capitale effettuati nel 2008.

Al netto di tali partite straordinarie, l'utile netto consolidato 2008 sarebbe stato di 377 milioni, spiega un comunicato.

Al 31 dicembre 2008 il gruppo evidenziava un patrimonio netto di competenza pari a 4 miliardi.

L'Ebitda è migliorato a 3,123 miliardi da circa 2 miliardi del 2007. I ricavi netti sono cresciuti a 11,3 miliardi da 8,7 miliardi.

Al miglioramento del fatturato ha contribuito il consolidamento di Atlantia (ATL.MI: Quotazione) per l'intero esercizio e delle società acquistate da Autogrill (AGL.MI: Quotazione) nel 2008 (World Duty Free e Aldeasa).

L'assemblea di bilancio ha inoltre deliberato la distribuzione di dividendi per 40 milioni, contro i 30 milioni dell'esercizio precedente e, in sede straordinaria, ha incrementato gratuitamente il capitale sociale a 1,5 miliardi di euro, mediante imputazione a capitale di riserve esistenti.