PUNTO 2 - Mediobanca,netto sem1 a 100 mln da 640, pesano mercati

martedì 24 febbraio 2009 16:44
 

(Riscrive parzialmente aggiungendo dettagli da nota, aggiorna titolo)

MILANO, 24 gennaio (Reuters) - Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) ha archiviato il primo semestre al 31 dicembre con un utile netto di 100 milioni, in forte calo dai 640 milioni di un anno prima a causa delle svalutazioni e del minor apporto delle partecipazioni strategiche.

La solidità patrimoniale, informa una nota, resta pressochè invariata con un Core Tier 1 al 10,2%, mentre il margine di intermediazione registra un calo del 22,3% a 939,3 milioni.

Il titolo cede intorno alle 16,20 quasi il 5% a 6,16 euro, dopo aver toccato un nuovo minimo a 6,115 euro, in un mercato debole (-1% l'indice principale .SPMIB); lo Stoxx europeo dei bancari è in calo del 2%.

Secondo tre analisti sentiti da Reuters il risultato è sotto le attese; uno dei tre parla di consensus sui 212 milioni e un altro, da Londra, dice che la banca "è più debole a livello operativo e ha messo in conto più svalutazioni (rispetto al previsto)".

IMPATTO CRISI SU PORTAFOGLIO AZIONARIO PER 430 MILIONI

La crisi dei mercati si è ripercossa sul portafoglio azionario per circa 430 milioni, di cui 281 derivanti da svalutazioni: 144 milioni per Telco, socio di riferimento di Telecom Italia (TLIT.MI: Quotazione), 63 per Rcs (RCSM.MI: Quotazione) e 74 per le partecipazioni non strategiche 'available for sales'. Il portafoglio titoli disponibili per la vendita ha scontato anche un allineamento negativo di 450,3 milioni confluito tra le riserve di patrimonio netto.   Continua...