AIG potrebbe cedere asset Asia, crolla su timore rosso da 60 mld

martedì 24 febbraio 2009 18:58
 

HONG KONG/LONDRA, 24 febbraio (Reuters) - Mentre le indiscrezioni di una possibile perdita trimestrale da 60 miliardi di dollari nel quarto trimestre fanno perdere al titolo AIG (AIG.N: Quotazione) quasi il 25% del suo valore, fonti a conoscenza del dossier dicono che il colosso malato delle assicurazioni Usa sta pensando di cedere in Asia asset per 20 miliardi.

Le offerte sulla divisione asiatica, considerata un gioiello tra le partecipazioni AIG, potrebbero arrivare già in settimana, dicono le fonti, e potrebbero essere prese in considerazione anche per una quota di maggioranza se il prezzo fosse attraente.

La cessione del controllo di American International Assurance Company Ltd (AIA) sarebbe uno spostamento significativo di strategia, dato che finora AIG era parsa decisa a limitare la cessione al 49%, ma potrebbe essere un passo obbligato mentre si ipotizza la mega perdita e le indiscrezioni parlano di possibile terzo intervento di salvataggio statale.

Tra i potenziali interessati a AIA ci sarebbero la britannica Prudential Plc (PRU.L: Quotazione), dice una fonte mentre la compagia non commenta, la quasi omonima Usa Prudential Financial (PRU.N: Quotazione), ManuLife Financial (MFC.TO: Quotazione) a Toronto e il colosso anglo-cinese HSBC (HSBA.L: Quotazione) oltre ad alcune società cinesi.

Secondo quanto si legge sul sito della compagnia, AIA ha più di 2 milioni di polizze emesse, con presenza di controllate e affiliate in quasi tutti i più importanti paesi dell'Asia che danno lavoro a 3.800 consulenti finanziari.

Alle 18,50 italiane AIG mantiene fonti perdite e cala 22,6% a 41 centesimi, mentre il benchmark Usa S&P500 .SPX sale di 1,5%.