Edison,utile netto sem1 a 122 mln (+19,6%),ebit scende a 354 mln

venerdì 24 luglio 2009 13:57
 

MILANO, 24 luglio (Reuters) - Il gruppo Edison EDN.MI ha chiuso il primo semestre 2009 con un utile netto di 122 milioni di euro, in crescita del 19,6% rispetto allo stesso periodo del 2008, mentre i ricavi si attestano a 4,589 miliardi in flessione del 6,6%, inforna una nota.

Il margine operativo lordo scende nel semestre del 9,5% a 732 milioni, mentre il risultato operativo arretra del 19,9% a 354 milioni.

La crescita del netto, spiega Foro Buonaparte, è dovuta principalmente al diverso impatto delle imposte in concomitanza con l'introduzione della cosiddetta Robin Hood Tax. In particolare il carico fiscale del primo semestre 2009 risente per 16 milioni di euro dell'innalzamento dell'aliquota dell'addizionale Ires dal 5,5% al 6,5% mentre al 30 giugno 2008 l'introduzione della Robin Hood Tax aveva comportato 72 milioni di euro per imposte differite.

L'indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2009 è pari a 4.355 milioni di euro (2.839 al 30 giugno 2008) in aumento rispetto ai 2.920 milioni di euro rilevati a fine dicembre 2008, principalmente per l'acquisizione della concessione di Abu Qir in Egitto pari a 1.011 milioni di euro, nonché per acquisizioni quali ElpEdison e AMG Gas Palermo, che hanno inciso per circa 120 milioni di euro.

Quanto all'andamento dell'esercizio in corso, il gruppo guidato da Umberto Quadrino conferma risultati in linea con quelli del 2008 a parità di perimetro ed escludendo effetti non ricorrenti.