Auto, produttori temono 2009 debole causa calo domanda

giovedì 23 ottobre 2008 10:55
 

MILANO/FRANCOFORTE, 23 ottobre (Reuters) - Fiat FIA.MI e Hyundai Motor Co (005380.KS: Quotazione) hanno confermato il tono debole del settore con previsioni negative per i conti delle società, come conseguenza della crisi della finanza.

Fiat ha detto che in un ipotetico 'worst-case scenario' la domanda potrebbe calare del 10-20% e il trading profit di gruppo attestarsi su livelli più che dimezzati rispetto alle precedenti previsioni del piano industriale.

La Sudcoreana Hyundai prevede una domanda in calo nei mercati emergenti.

Daimler (DAIGn.DE: Quotazione), che produce Mercedes-Benz e mezzi pesanti, alle 12 italiane potrebbe diffondere il secondo profit warning consecutivo.

I produttori si trovano di fronte a un calo della domanda per i timori di recessione innescati dalla crisi.

Alle 10,30 il DJ Stoxx European auto perde il 3,2%. Fiat perde il 3,4% dopo una sospensione al ribasso.

Fiat, che ha diffuso dati del trimestre in rialzo rispetto allo stesso periodo del 2007 migliori delle attese, potrebbe assistere a un calo del 65% del trading profit in quello che definisce il 'worst case scenario'.

Hyundai ha registrato un calo dell'utile netto del 38%, meglio delle attese, ma le prospettive restano fosche.

"La situazione del mercato nei paesi emergenti è molto peggiore delle attese", ha detto Park Dong-wook, direttore della treasury division di Hyundai.

Le vendite dei modelli di alta gamma del mercato domestico di Hyundai sono in calo, dicono gli analisti.