Fiat, in settori deboli ricavi,risultati migliori,Iveco positiva

mercoledì 22 luglio 2009 13:54
 

MILANO, 22 luglio (Reuters) - Di seguito l'andamento dei settori del gruppo Fiat FIA.MI nel secondo trimestre del 2009, escluse auto e Cnh CNH.N, che evidenzia fatturato debole, intorno ai livelli del primo trimestre 2009, ma risultati di gestione in miglioramento per quasi tutti i comparti.

IVECO continua a registrare un calo dei ricavi di oltre il 40%, ma mantiene la sua quota di mercato e registra un utile della gestione ordinaria rispetto alla perdita del primo trimestre. Il fatturato si attesta a 1,8 miliardi in diminuzione del 43,2% rispetto allo stesso periodo del 2008 e da 1,5 miliardi del primo trimestre. Sono stati consegnati 25.921 veicoli con un calo del 56,1% sul 2008. Il risultato della gestione ordinaria del secondo trimestre 2009 è positivo per 18 milioni dai 248 milioni del 2008 e da una perdita di 12 milioni nei primi tre mesi del 2009. La quota di mercato in Europa occidentale è calata di un punto percentuale rispetto al 2008 a 9%. Era del 9,3% nei primi tre mesi.

FPT Powertrain Technologies (componenti) ha realizzato ricavi di 1,253 miliardi in calo del 40,5% e una perdita della gestione ordinaria di 26 milioni da 58 milioni del primo trimestre e da un utile di 87 milioni nel 2008.

MAGNETI MARELLI si mantiene sui livelli del primo trimestre in termini di ricavi che si attestano a 1,1 miliardi, in calo del 28,7% sul 2008. Migliora il trading profit che diventa positivo per un milione da una perdita di 40 milioni nei primi tre mesi e da un utile di 72 nel 2008.

FERRARI risente meno della crisi e registra un calo del fatturato del 12,3% rispetto al secondo trimestre record del 2008 a 450 milioni. Il primo trimestre ha visto fatturato in calo del 3,3% a 441 milioni. L'utile della gestione, a 70 milioni, è calato rispetto ai 105 milioni del 2008, ma salito dai 54 milioni del trimestre precedente.

MASERATI vede una contrazione dei ricavi del 45,9% rispetto allo stesso periodo del 2008 a 111 milioni, dal -40,4% del primo trimestre. Il risultato della gestione ordinaria tiene con 2 milioni da 12 milioni del 2008, grazie a "importanti azioni di contenimento dei costi". Sono state consegnate 1.169 vetture, il 48,3% in meno dello scorso anno, dato sostanzialmente in linea con il primo trimestre.

TEKSID segna un calo di oltre il 40% nei ricavi ma un miglioramento della gestione. I ricavi si attestano a 141, -41% sul 2008, perdita della gestione ordinaria a 4 milioni da 8 milioni del primo trimestre e da utile di 13 milioni del 2008.

COMAU segna ricavi a 169 milioni, in calo del 34,7% rispetto al 2008, diminuzione più accentuata rispetto al -26,2% dei primi tre mesi. La raccolta ordini nel trimestre è calata del 49%, -35% nel primo trimestre, a 139 milioni. Perdita di gestione a 12 milioni da 7 milioni e da utile di un milione del 2008.

ALTRE ATTIVITA' con Itedi (editoria e comunicazione, Publikompass) le società che erogano servizi all'interno del gruppo e holding di partecipazioni. Ricavi per 284 milioni in calo del 24,5%. Escluso impatto di elisioni e rettifiche di consolidamento perdita di gestione a 17 milioni da una perdita di 49 milioni.