Wells Fargo, utili trim2 salgono, ma aumentano perdite crediti

mercoledì 22 luglio 2009 14:39
 

NEW YORK, 22 luglio (Reuters) - Il secondo trimestre di Wells Fargo & Co (WFC.N: Quotazione) si è chiuso con utili in rialzo del 47% nonostante l'aumento delle perdite sui crediti.

La banca di San Francisco ha annunciato di aver incrementato la propria quota di mercato con l'acquisto di Wachovia il 31 dicembre scorso, ma alcuni analisti si dicono preoccupati: l'istituto potrebbe infatti aver bisogno di ottenere più capitale per coprire le potenziali perdite provenienti dai mutui immobiliari.

Nonostante i 25 miliardi di dollari di aiuti governativi, gli 'stress test' a cui è stata sottoposta hanno trovato la banca in deficit di capitale per 13,7 miliardi.

L'utile netto nel secondo trimestre è salito a 2,58 miliardi , o 57 centesimi per azione, da 1,75 miliardi, o 53 centesimi, dell'analogo periodo dell'anno precedente.

La mediana del consensus Reuters indicava un utile per azione a 0,34 dollari.

Prima del pagamento dei dividendi, ha precisato la banca, l'utile era salito dell'81%.

I ricavi sono quasi raddoppiati a 22,51 miliardi, con il 39% del totale proveniente da Wachovia, rispetto a attese per 20,633 miliardi.

La banca si aspetta però che le perdite sui crediti aumentino, spingendo il titolo in calo nel preborsa del 6,5% a 23,70 dollari.