Boeing, in trim3 perdita netta ma ricavi in crescita, titolo giù

mercoledì 21 ottobre 2009 15:15
 

CHICAGO, 21 ottobre (Reuters) - Boeing (BA.N: Quotazione) ha chiuso il terzo trimestre con una perdita netta dovuta a costi eccezionali, facendo perdere al titolo nel preborsa oltre il 3%.

Il costruttore di aeronautica, secondo nel mondo soltanto alla francese Eads EAD.PA, ha subito nel periodo da luglio a settembre una perdita netta di 1,6 miliardi di dollari, vale a dire di 2,23 dollari per azione, a fronte di un utile pari a 695 milioni di dollari (o 96 centesimi per azione) nell'analogo periodo del 2008.

Escludendo le perdite da operazioni discontinue, la società ha chiuso il trimestre con una perdita per azione di 2,22 dollari, rispetto a un consensus Reuters per un calo di 2,12 dollari per azione.

I titoli ne hanno risentito, cedendo nel preborsa circa il 3,2% a 50,21 dollari.

I ricavi sono invece risultati in aumento del 9% a 16,7 miliardi di dollari.

A causare la perdita sono stati i costi per la preparazione, già affetta da molti ritardi, del primo volo di prova del modello 787.

Boeing ha anche rivisto le previsioni sull'utile per azione nel 2009 in una forchetta tra 1,35 e 1,55 dollari dai 4,7-5,00 dollari inizialmente previsti.