PUNTO 1-Generali,netto 2008 cala a 861 mln, dividendo misto 0,62

venerdì 20 marzo 2009 16:10
 

(aggiunge dati finanziari da nota e slide)

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Generali (GASI.MI: Quotazione) chiude il 2008 con un utile netto pari a 861 milioni di euro da 2,92 miliardi del 2007 e a fronte di un consensus di 1,046 miliardi, dopo svalutazioni per 5 miliardi di euro derivanti dalla crisi dei mercati finanziari.

Lo comunica una nota aggiungendo che il Cda proporrà un dividendo complessivo unitario di 0,62 euro per azione, di cui 0,15 euro in contanti e, sulla base del prezzo di chiusura di ieri del titolo Generali, di 0,47 euro da assegnazione gratuita di un'azione ogni 25 possedute, derivanti da azioni proprie in portafoglio.

Tornando ai cinque miliardi di svalutazioni, secondo le slide distribuite in occasione conference call di presentazione dei risultati alla comunità finanziaria, 4,34 miliardi sono riconducibili a svalutazioni su partecipazioni azionarie e altri investimenti, 630 milioni a svalutazioni su bond e prestiti e 70,2 milioni a svalutazioni su immobili.

Gli indici di Solvency I e Solvency II si attestano rispettivamente al 123% e al 177%.

Il patrimonio netto è stato pari a 11,3 miliardi (12,5 miliardi al 30 settembre 2008) per effetto dell'andamento negativo dei mercati finanziari. L'embedded value si attesta a 22,5 miliardi (28,7 miliardi a fine 2007) mentre il Roev normalizzato è stabile a 14,8%.

Dalle slide si evince anche che l'excess capital, insieme al monte dividendi cash futuri (2%), ammonta a fine 2008 a 500 milioni di euro. Al 30 settembre 2008 il capitale in eccesso era in linea con quello di fine giugno, pari a 1,7 miliardi di euro.

Il valore complessivo della Nuova Produzione Vita è positivo per 971 mln da 1,2 miliardi a fine 2008, mentre il combined ratio danni peggiora a 96,4% da 95,8%.   Continua...