Generali, utile netto cala a 861 milioni, dividendo misto 0,62

venerdì 20 marzo 2009 15:28
 

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Generali (GASI.MI: Quotazione) chiude il 2008 con un utile netto pari a 861 milioni di euro da 2,92 miliardi del 2007 e a fronte di un consensus di 1,046 miliardi, dopo svalutazioni per 5 miliardi di euro derivanti dalla crisi dei mercati finanziari.

Lo comunica una nota aggiungendo che il Cda proporrà un dividendo complessivo unitario di 0,62 euro per azione, di cui 0,15 euro in contanti e, sulla base del prezzo di chiusura di ieri del titolo Generali, di 0,47 euro da assegnazione gratuita di un'azione ogni 25 possedute, derivanti da azioni proprie in portafoglio.

Gli indici di Solvency I e Solvency II si attestano rispettivamente al 123% e al 177%.

Il valore complessivo della Nuova Produzione Vita è positivo per 971 mln da 1,2 miliardi a fine 2008, mentre il combined ratio danni peggiora a 96,4% da 95,8%.

"L'andamento altamente volatile dei mercati finanziari e della situazione macro economica rende comunque difficile una previsione attendibile del risultato di fine esercizio", si legge.

Il board ha nominato Francesco Caltagirone membro del comitato esecutivo della compagnia.