Sorin vede per 2009 ritorno a utile, calo indebitamento netto

giovedì 19 marzo 2009 15:55
 

MILANO, 19 marzo (Reuters) - Chiuso l'esercizio 2008 con una perdita netta pari a 37,1 milioni di euro, il gruppo Sorin SORN.MI prevede di chiudere il bilancio dell'anno nuovo con il ritorno a un risultato netto positivo e un indebitamanto finanziario netto in miglioramento a 220 milioni dai 253,1 milioni al 31 gennaio scorso.

Lo dice una nota della società, il cui consiglio di amministrazione ha approvato oggi i risultati definitivi dell'anno scorso insieme al piano strategico 2009-2013.

Sempre il 2009 dovrebbe chiudersi secondo il piano quadriennale con un fatturato (634,2 milioni l'anno scorso) in crescita del 2-3%, mentre l'EBIT è proiettato a 7-8% del fatturato e l'EBITDA a 13-14% sempre rispetto ai ricavi.

"Sorin Group prevede un costante miglioramento in termini di redditività e di cash flow, grazie alle iniziative di riduzione dei costi che hanno condotto a un risparmio pari a 9 milioni nel 2008 e che si prevede diventi 20 milioni nel 2009" dice il comunicato.

Spostando l'orizzonte al 2013 la crescita media annua complessiva è stimata a 3-4%, mentre a tassi comparabili l'EBITDA è previsto al 19-20% del fatturato e il risultato netto dovrebbe migliorare a 50-60 milioni entro la fine del piano.

Per l'indebitamento finanziario netto l'obiettivo di fine 2013 è di 50 milioni, 100 in caso di "selezionate acquisizioni".

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale della società cliccando [ID:nBIA198bb]