Mediobanca, nessun impatto da warning Generali - Doris

venerdì 19 dicembre 2008 14:07
 

MILANO, 19 dicembre (Reuters) - Il warning sui target 2009 annunciato ieri da Generali (GASI.MI: Quotazione) non dovrebbe avere alcun effetto sui conti del principale azionista Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione).

Lo ha detto il fondatore e AD di Mediolanum, tra i soci di piazzetta Cuccia, al termine del cda di Mediobanca.

"No", ha risposto Doris a chi gli chiedeva sul possibile impatto del warning Generali su Mediobanca.

"C'è una partecipazione che paga dei dividendi e questi dividendi entrano nei conti, i dividendi sono meno volatili degli utili", ha spiegato il manager. "Da sempre la politica dei dividendi, non solo di Generali ma anche della mia azienda, è stata tale da non distribuire tutto quando l'utile esplode e niente se l'utile cala".

Doris ha poi sottolineato che nella riunione odierna del cda di Mediobanca non si è parlato di Generali e che la compagnia triestina "ha dimostrato di essere una delle aziende più solide in assoluto con un comportamento molto assennato e prudente e ciò sta facendo vedere in questi mesi la differenza".

"E' abbastanza naturale che poi in una situazione del genere non si possano raggiungere i target", ha concluso.