PUNTO 1- Ubi proporrà dividendo cash in calo, rassicura su Tier1

mercoledì 18 febbraio 2009 16:32
 

(Riscrive parzialmente accorpando due articoli)

ROMA/MILANO, 18 febbraio (Reuters) - Ubi Banca (UBI.MI: Quotazione) proporrà ai soci la distribuzione di un dividendo in contanti, ma inferiore a quello corrisposto lo scorso anno.

Lo ha detto il presidente del consiglio di gestione del gruppo creditizio, Emilio Zanetti, a margine dell'esecutivo Abi dopo che una nota del gruppo, stamani, aveva rassicurato sui livelli patrimoniali anche in vista di una eventuale cedola.

Zanetti, sottolineando che Ubi a livello patrimoniale è tra i migliori grandi gruppi italiani, ha notato che la banca ha tempo fino a fine anno per valutare il ricorso agli strumenti di sostegno che saranno messi a disposizione dal governo.

Lo scorso anno la banca ha distribuito un dividendo di 0,95 euro.

Nella nota, Ubi ha detto che il livello del core Tier 1 resterebbe nel range 6,75%-7% anche dopo l'eventuale impairment delle attività Afs e dopo l'eventuale pagamento di un dividendo in contante. L'argomento cedola sarà esaminato dagli organi deliberanti in occasione della presentazione del progetto di bilancio.

Ubi ha inoltre ancora una volta definito priva di fondamento l'ipotesi di aggregazione con il Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione) e ha confermato "un profilo di rischio di mercato molto prudente", precisando che non sono emerse nell'ultimo trimestre posizioni aggiuntive di rischio oltre a quelle già comunicate (Lehman e Madoff).

Per il 2009 la banca, che non ha esposizioni in Est Europa, si attende di mantenere "lo storico vantaggio relativo al resto del sistema in termini di qualità del credito".