Ubi, core Tier1 6,75%-7% anche con eventuale cedola e impairment

mercoledì 18 febbraio 2009 08:53
 

MILANO, 18 febbraio (Reuters) - Il livello del core tier 1 di Ubi Banca (UBI.MI: Quotazione) resterebbe nel range 6,75%-7% anche dopo l'eventuale impairment delle attività Afs e dopo l'eventuale pagamento di un dividendo in contante.

Lo dice una nota della banca in risposta a voci di mercato, aggiungendo che gli organi deliberanti esamineranno in occasione della presentazione del progetto di bilancio la possibilità ipotizzata dal management di corrispondere un dividendo per cassa.

Ubi inoltre ancora una volta dichiara priva di fondamento l'ipotesi di aggregazione con il Banco Popolare (BAPO.MI: Quotazione).

Il gruppo conferma "un profilo di rischio di mercato molto prudente", precisando che non sono emerse nell'ultimo trimestre posizioni aggiuntive di rischio oltre a quelle già comunicate (Lehman e Madoff).

Per il 2009 la banca si attende di mantenere "lo storico vantaggio relativo al resto del sistema in termini di qualità del credito" e ricorda di non avere esposizioni in Est Europa.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA18ebd]