PUNTO 1-Mediobanca, in 2007-08 utile oltre 1 mld, cedola stabile

giovedì 18 settembre 2008 18:11
 

(riscrive aggiungendo dettagli da nota)

MILANO, 18 settembre (Reuters) - Mediobanca (MDBI.MI: Quotazione) ha chiuso l'esercizio 2007-2008 con un utile netto di 1,015 miliardi di euro in crescita del 7% sull'esercizio precedente.

I ricavi salgono complessivamente dell'8% a 1,735 miliardi grazie alla dinamica del margine di interesse (+12% a 745 milioni) e delle commissioni (+7% a 398 milioni), dice una nota.

In calo invece l'apporto dei dividendi e i proventi da trading (da 155 milioni a 114 milioni). Il Tier 1 si attesta al 10,3%.

All'assemblea dei soci del 28 ottobre verrà proposta la distribuzione di un dividendo invariato a 0,65 euro per azione.

Il Nav delle partecipazioni Generali (GASI.MI: Quotazione) e Rcs (RCSM.MI: Quotazione) è sceso del 21% a 5 miliardi. Le partecipazioni in Rcs e Telco, primo azionista di Telecom (TLIT.MI: Quotazione), sono iscritte a valori superiori ai rispettivi corsi di borsa con minusvalenze teoriche rispettivamente per 144,7 e 422,3 milioni di euro.

Tornando al conto economico, il risultato della gestione ordinaria è salito dell'1% a 1,2 miliardi con una crescita significativa dei costi (+26% a 542,5 milioni) a causa dell'ampliamento della presenza operativa del gruppo in Italia e all'estero e dell'avvio dell'iniziativa retail CheBanca!.

Lo spaccato per divisioni mostra un utile netto stabile a 454 milioni per il 'wholesale banking', mentre i costi legati alle nuove iniziative hanno pesato sulla bottom-line dei 'retail financial services' (utile netto a 15 milioni da 80). Utile netto in crescita del 4% a 57 milioni per il private banking.