Intesa Sanpaolo, da quota Esaote plusvalenza almeno 60 mln - AD

martedì 17 novembre 2009 12:52
 

MILANO, 17 novembre (Reuters) - Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) avrà una plusvalenza di "almeno 60 milioni" di euro dall'operazione di cessione di parte della quota detenuta in Esaote. Lo ha detto l'AD del gruppo bancario, Corrado Passera, a margine di una conferenza a Milano.

Precisando che l'esatto ammontare della plusvalenza sarà comunicata in occasione della prossima trimestrale, Passera ha indicato che sarà "di molte decine di milioni".

Nei giorni scorsi è stato raggiunto un accordo per l'acquisto del 100% della società genovese attiva nelle tecnologie medicali per circa 280 milioni di euro da parte di un consorzio di investitori guidato da Ares Lige Sciences, che fa capo alla famiglia Bertarelli, con il 40% del capitale e partecipato da Intesa Sanpaolo con il 20%, da Equinox Two SCA e da Mps Venture 2 con il 13% circa ciascuno e da Carige (CRGI.MI: Quotazione) con l'8%.

La restante quota sarà detenuta dal management della società.

In precedenza il capitale di Esaote era detenuto per il 57% da Intesa Sanpaolo, per il 13% da Equinox Investment, per il 12% da Carige, per l'11% da Mps Venture 1 e per la restante quota da un gruppo di manager della società.