B.Etruria, cda vara piano 2009-11, punta a utile netto di 56 mln

giovedì 16 luglio 2009 16:47
 

MILANO, 16 luglio (Reuters) - Il cda di Banca Etruria (PEL.MI: Quotazione), presieduto da Giuseppe Fornasari che lo scorso maggio ha preso il posto di Elio Faralli, ha approvato il piano industriale 2009-2011 che ha come obiettivi per fine periodo un utile netto di 56 milioni di euro e un Roe al 7% dall'attuale.

Il 2008 si è chiuso per Banca Etruria con un utile netto consolidato di 19,3 milioni di euro.

Tra gli obiettivi del piano anche "il mantenimento dell'attuale livello di patrimonializzazione in assenza di operazioni sul capitale e in presenza di un'adeguata remunerazione per gli azionisti", si legge in una nota.

Nel prossimo triennio la banca mira a mantenere "il già forte radicamento sui territori, la valorizzazione delle risorse e il potenziamento della qualità della relazione e del servizio offerto ai clienti".

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale della società cliccando [ID:nBIA16cd8]