Moda, Cavalli non cerca più socio, due nuovi manager al vertice

mercoledì 16 settembre 2009 15:56
 

MILANO, 16 settembre (Reuters) - La maison Roberto Cavalli accantona l'ipotesi di un partner finanziario, annuncia la nomina di due nuovi manager al vertice del gruppo e un fatturato in calo del 19% nei primi sei mesi e .

I due nuovi manager sono Gianluca Brozzetti, nella carica di group chief executive officer, e Carlo Di Biagio, group chief operating officer. Brozzetti al momento è AD del gruppo Nautor's Swan, il cantiere navale partecipato anche da Leonardo Ferragamo.

Carlo Di Biagio vanta una lunga esperienza alla Procter&Gamble, al gruppo Cesare Fiorucci e alla Ducati.

In merito, invece, alla ricerca di un eventuale socio, Roberto Cavalli spiega nella nota di essersi deciso a inserire nel gruppo "manager di valore [...] dopo aver attentamente valutato la possibilità di aprire la compagine azionaria a investitori finanziari, ipotesi allo stato accantonata".

A inizio agosto una fonte aveva riferito della rottura delle trattative tra lo stilista e il fondo di private equity Clessidra per una quota nel capitale della casa di moda. A giugno era stata firmata una lettera di intenti per vendere il 30% e si era in attesa di fissare il prezzo esatto entro la fine di questo settembre.

Una settimana fa il Sole 24 Ore aveva ipotizzato una ripresa dei contatti tra Cavalli e il fondo.

Il comunicato riporta anche alcuni dati finanziari della maison, mai resi ufficiali finora. Il 2008 si è chiuso con un fatturato aggregato, comprensivo delle licenze, di 224,2 milioni e un Ebitda positivo di 57,4 milioni.

Nei primi sei mesi i ricavi sono calati del 19% a 87,7 milioni, "flessione riconducibile per oltre la metà al mancato fatturato per royalties legate alla vicenda Ittierre", con un indebitamento a breve di 21,2 milioni e a medio-lungo termine di 37,9 milioni.