Acsm-Agam vede utile oltre 11 mln in 2012 con fatturato 250 mln

martedì 15 settembre 2009 09:07
 

MILANO, 15 settembre (Reuters) - Il nuovo piano industriale 2009-2012 di Acsm-Agam (ACAG.MI: Quotazione) prevede che l'utile superi gli 11 milioni alla fine del quadriennio a fronte di una leggera e costante crescita del fatturato oltre i 250 milioni di euro. Secondo una nota del gruppo nato dalla fusione di Acsm Como e Agam Monza, il margine operativo dovrebbe accelerare a 44,6 milioni nel 2012 - con un tasso di crescita annuo medio del 14% - e gli investimenti previsti nel periodo ammontano a 87,8 milioni. L'esposizione finanziaria netta è attesa in ridimensionamento a 92 milioni dai 116 milioni di fine 2009 e il rapporto debito/equity a fine 2012 è previsto pari a 0,54.

Il consolidamento della struttura patrimoniale del gruppo non avverrà tuttavia a scapito della remunerazione degli azionisti.

"Si porta anche in evidenza l'intenzione della società di confermare l'impegno a mantenere un attraente e sostenibile ritorno ai propri azionisti", precisa il comunicato.

Non sono previste, infine, cessioni di aziende controllate, anche se non se ne esclude la possibilità.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA15599]