15 luglio 2009 / 14:35 / 8 anni fa

PUNTO 1 -Aedes, domani Cda, socio Antonelli disponibile a salire

(aggiunge dichiarazioni Antonelli, background, andamento titolo)

MILANO, 15 luglio (Reuters) - E’ atteso per domani pomeriggio un consiglio di amministrazione di Aedes (AEDI.MI) che dovrebbe essere risolutivo per l‘aumento di capitale del gruppo.

Gli istituti di credito, riferisce una fonte vicina al dossier, sono ancora al lavoro in queste ultime ore per trovare un accordo in vista dell‘appuntamento di domani mentre l‘azionista Enrico Maria Antonelli in un‘intervista telefonica a Reuters dà la sua disponibilità a incrementare la sua partecipazione.

Secondo la fonte all‘interno del consorzio di garanzia le posizioni sarebbero contrastanti, con una delle banche favorevole a rilasciare la fideiussione per Isoldi Immobiliare, e un‘altra contraria.

La convocazione del Cda per domani è confermata anche da Antonelli, mentre non è stato possibile al momento avere un commento da Aedes.

La crisi finanziaria ha reso indispensabile per la continuità aziendale del gruppo Aedes la ricerca di nuove risorse finanziarie e la ristrutturazione dei debiti verso istituti di credito e finanziari. A fine marzo la posizione finanziaria netta mostrava un indebitamento per 820,6 milioni di euro.

ANTONELLI DISPONIBILE A RAFFORZARE SUO IMPEGNO

Antonelli, azionista di Aedes tramite Prim, si è detto disponibile ad accrescere la sua quota dall‘attuale 4,4% fino al 10% nell‘ambito dell‘aumento di capitale della società.

Il suo impegno è però condizionato a un quadro che preveda un suo coinvolgimento operativo nella gestione di Aedes, in supporto alla famiglia Amenduni come unico azionista di riferimento della società immobiliare.

“In un quadro che veda come azionista unico di riferimento Amenduni, un socio solido e qualificato, e in caso di un nostro coinvolgimento operativo e non solo da azionista, saremmo pronti a fare la nostra parte e saremmo disponibili a passare a una quota del 10%”, ha detto Antonelli a Reuters.

Nello scenario descritto da Antonelli la famiglia Amenduni sarebbe affiancata da 3-4 azionisti minori “di forte aiuto anche in termini operativi” mentre uscirebbe dalla partita Isoldi.

QUADRO ANCORA NON DEFINITO, ATTESA PER DOMANI

Ieri una portavoce Isoldi aveva confermato che la società sta ancora lavorando a 360 gradi per poter presentare in tempo utile la fideiussione da 70 milioni di euro per l‘aumento di capitale di Aedes da 150 milioni, nonostante le difficoltà finora incontrate.

Nei giorni scorsi Viba - società che fa capo alla famiglia Amenduni - ha invece presentato una fideiussione bancaria di 45 milioni e si è resa disponibile ad aumentare il proprio impegno di sottoscrizione per un importo massimo di ulteriori 25 milioni, subordinatamente al raggiungimento di un accordo tra Aedes e le banche per un ampliamento del consorzio di garanzia tale da garantire l‘integrale sottoscrizione dell‘aumento di capitale.

Secondo Antonelli “l‘accordo con le banche si otterrà sicuramente”. Gli accordi inizialmente raggiunti per l‘aumento di capitale prevedevano garanzie di Viba e Isoldi per complessivi 115 milioni (45 milioni Viba-70 milioni Isoldi).

Il consorzio di garanzia e collocamento a oggi garantisce complessivamente 23,3 milioni di euro: Banca Imi (ISP.MI) e Mps (BMPS.MI) (joint lead manager) garantiscono 13,3 milioni, Banca Popolare di Vicenza 5 milioni, Unicredit (CRDI.MI) 3 milioni e Banco Popolare BAPO.MI 2 milioni.

Per i rimanenti 11,7 milioni sono arrivati ad aprile impegni alla sottoscrizione pro quota da parte di Fininvest, Praga Holding e Prim rispettivamente per 3,13 milioni, 2,25 milioni e 6,34 milioni.

A Piazza Affari il titolo risente dell‘incertezza legata all‘attesa per gli sviluppi dell‘operazione e intorno alle 16,10 cede il 4,2% a 0,599 euro, dopo aver messo a segno alla vigilia un balzo di quasi il 23%. Oggi ha toccato un minimo a 0,571 (-8,6%) entrando anche in asta di volatilità.

Vivaci i volumi, che con circa 870.000 pezzi scambiati sono già pari a quasi quattro volte la media su 30 giorni di un‘intera seduta.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below