Intesa SP, utile netto trim1 a 1,1 mld con poste extra

giovedì 14 maggio 2009 13:51
 

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione) ha chiuso il primo trimestre del 2009 con un utile netto consolidato di 1,1 miliardi, in calo del 38,5% rispetto a un anno prima.

Il dato normalizzato, calcolato cioè escludendo componenti non ricorrenti tra cui benefici fiscali per 511 milioni, mostra un utile netto di 644 milioni, comunque superiore alle attese elaborate da un sondaggio Reuters di 448 milioni.

Sul fronte patrimoniale il Core Tier 1 è al 6,4%, mentre il Tier 1 al 7,2%, entrambi calcolati con le regole Basilea 2 e senza tenere conto di un'ipotesi di assegnazione del dividendo per l'esercizio, pur essendo confermato il ritorno alla cedola per le ordinarie, dice una nota.

Sul fronte operativo invece i proventi operativi netti si attestato a 4,136 miliardi in calo dell'11,1% sul primo trimestre 2008 e in rialzo del 4,1% sul quarto trimestre.

Gli interessi netti sono scesi del 4% a 2,687 miliardi (-7% sul quarto trimestre), mentre il risultato dell'attività di negoziazione mostra un saldo positivo di 107 milioni.

Senza la riclassificazione Ias di attività finanziarie detenute ai fini di negoziazione a finanziamenti e crediti e ad attività finanziarie disponibili per la vendita, si sarebbe registrato un impatto negativo sul risultato del trading di 81 milioni ante imposte.

Il complesso degli accantonamenti è di 809 milioni in netto calo dagli oltre 2 miliardi del quarto trimestre e in crescita sui 353 milioni del primo trimestre 2008.

Per l'intero anno "appare possibile che l'utile netto consolidato risulti non molto inferiore a quello del 2008", conclude la nota.