Rcs, rosso trimestre per 40,7 mln, cda vara misure anti-crisi

giovedì 14 maggio 2009 18:17
 

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Rcs MediaGroup (RCSM.MI: Quotazione) ha chiuso il primo trimestre con una perdita netta di 40,7 milioni in peggioramento dal rosso di 18,6 milioni di un anno prima.

I ricavi netti consolidati sono scesi del 17,7% a 514,9 milioni, mentre quelli pubblicitari del gruppo scendono del 30,2% a 155 milioni, dice una nota.

L'ebitda è negativo per 11,6 milioni (dal dato positivo di 14,2 milioni di fine marzo 2008) e comprende 10,8 milioni di proventi non ricorrenti.

Il consiglio ha approvato una serie di misure strutturali per fronteggiare l'attuale crisi. La manovra complessiva sarà superiore a 200 milioni di euro, compreso il costo del lavoro.

Il piano, che riguaderà tutte le società italiane ed estere del gruppo con l'esclusione di Dada (DA.MI: Quotazione), partirà immediatamente ma produrrà i propri effetti definitivi nell'arco di 24 mesi.

Gli oneri straordinari connessi a tali misure graveranno soprattutto sull'esercizio in corso che vedrà "un risultato significativamente negativo", mentre il 2010 "potrà già beneficiare di gran parte degli effetti attesi".

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale della società cliccando [ID:nBIA14c53].