PUNTO 3 - Geox, portafoglio ordini A/I cala 13%, titolo pesante

giovedì 14 maggio 2009 16:52
 

(riscrive con dichiarazioni direttore finanziario, report Citigroup, Exane, aggiorna andamento titolo in borsa)

MILANO, 14 maggio (Reuters) - Geox (GEO.MI: Quotazione) ha annunciato oggi che il portafoglio ordini per la stagione Autunno/Inverno registra un andamento negativo del 13%, ma il management punta a chiudere l'esercizio con vendite stabili sull'anno scorso.

"In questa stima non vengono inclusi gli ordini dei clienti, in particolare dell'Europa dell'Est e della Russia, che non hanno una copertura assicurativa o bancaria", ha detto a Reuters il direttore finanziario Luciano Santel, ricordando che tutti i crediti Geox sono assicurati da una compagnia che ha tolto le garanzie ai paesi dell'Europa orientale e che, in alternativa, l'azienda chiede garanzie bancarie o pagamento anticipato.

"Inoltre, i punti vendita in franchising e a gestione diretta vengono riforniti di meno, assumendo che venderanno come l'anno scorso, allo scopo di smaltire il magazzino", ha aggiunto.

Le previsioni, contenute in una slide della presentazione agli analisti, hanno affossato il titolo Geox in borsa.

"Con consumi italiani in deterioramento e consumi pan-europei più deboli, gli utili con ogni probabilità rimarranno sotto pressione", commentava Citigroup in uno studio appena resi noti i risultati.

Le quotazioni avevano al contrario accelerato fino ai massimi di seduta di 6,155 euro subito dopo la diffusione della trimestrale, chiuso con una contrazione dell'utile netto a 72,4 milioni di euro (da 80,1 milioni) e un giro d'affari in crescita del 5% (a cambi correnti) a 384,2 milioni trainato dalle vendite dei negozi in franchising e a gestione diretta (+19%).

Il trend delle vendite evidenziato nei primi tre mesi (+5%) è destinato a restare costante per tutto il primo semestre, prima di decelerare nella seconda metà dell'anno.   Continua...