14 novembre 2008 / 17:57 / tra 9 anni

Pop Emilia, netto 9 mesi in calo 25%, pesano una-tantum

MILANO, 14 novembre (Reuters) - Nei primi nove mesi Banca Popolare dell‘Emilia Romagna (EMII.MI) ha registrato un calo dell‘utile netto consolidato del 25,3%, a 275,7 milioni. La flessione si riduce al 16,6% al netto di poste straordinarie. Nei primi nove mesi del 2007 la banca aveva infatti beneficiato per 38,5 milioni di euro di plusvalenze per la cessione di partecipazioni e di un riallineamento del fondo Tfr.

Per fine anno Pop Emilia prevede “una tenuta sostanziale dei risultati reddituali” grazie alla “stabilità delle quote di mercato e la positiva gestione dei rapporti con la clientela”, si legge in una nota.

A fine settembre il margine di intermediazione si attestava a 1,4 miliardi di euro, in calo dello 0,81% su anno. Escludendo le una-tantum il margine risulta invece in aumento dell‘1,11%.

La raccolta diretta presso la clientela è salita del 6,87% a 42,9 miliardi di euro a fronte di crediti verso la clientela pari a 38,8 miliardi (+9,7%).

A fine settembre il core Tier 1 ratio della banca era al 6,8%.

Pop Emilia precisa che entro fine novembre verrà firmato il contratto per la prevista acquisizione di 36 nuovi sportelli bancari dal gruppo UniCredit (CRDI.MI).

Per leggere il comunicato integrale della società i clienti Reuters possono cliccare su [nBIA14208].

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below