Banche mondiali si uniscono per evitare perdite future

mercoledì 14 gennaio 2009 16:57
 

LONDRA, 14 gennaio (Reuters) - Le banche sono sempre più propense a condividere le informazioni sensibili sui rischi per cercare di limitare i danni derivanti dai default dei debitori o da frodi.

Secondo la Risk Analysis Service (Ras), che fornisce dati per oltre 1.000 miliardi di euro di esposizioni delle banche mondiali verso i debitori, il numero dei partecipanti è cresciuto di circa un quarto nell'ultimo anno ed è destinato a raddoppiarsi nel prossimo.

"Abbiamo aderito a Ras così possiamo avere un parametro di confronto per UniCredit nei confronti dei concorrenti", ha spiegato Henning Giesecke, 'chief risk officer' di UniCredit (CRDI.MI: Quotazione) quando l'istituto ha aderito al servizio.

"E' utile perché ci fornisce una visione globale su come un settore industriale sta performando", ha aggiunto.

Il settore bancario internazionale sta anche lavorando per creare un metodo comune su come comunicare sui rischi, dopo le turbolenze dell'ultimo anno che hanno evidenziato delle crepe nei sistemi e nelle procedure di controllo.