Parmalat, balza netto 9 mesi, abbassa guidance su 2008

venerdì 14 novembre 2008 18:00
 

MILANO, 14 novembre (Reuters) - Parmalat (PLT.MI: Quotazione) chiude i primi nove mesi con un utile netto di 638 milioni di euro da 276,3 milioni dello stesso periodo 2007 grazie soprattutto agli accordi transattivi raggiunti.

Il gruppo alimentare ha rivisto al ribasso le stime su Ebitda e ricavi 2008a causa dell'impatto della congiuntura economica internazionale.

"In assenza di fatti straordinari, si ritiene prudente procedere ad una revisione della guidance che si attesta su una crescita di fatturato del 7,5% rispetto al 2007 al lordo dell'effetto cambio (2,4% al netto dell'effetto cambio), e un Ebitda per l'esercizio in corso tra i 310 e i 315 milioni di euro al netto dell'effetto cambio rispetto ai 350 milioni di euro indicati lo scorso 14 luglio", si legge in una nota.

A luglio Parmalat aveva già rivisto al ribasso le sue stime sul 2008, fissando obiettivi di crescita del 3% per il fatturato e un Ebitda di circa 350 milioni (con una contrazione di circa il 5%). L'Ebitda dei primi nove mesi si attesta a 219,9 milioni, in calo del 13,5%, i ricavi salgono del 2,8% a 2,876 miliardi.

Per leggere il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su [nBIA141e1]