Fonsai,domani cda immobili, non visto accorciamento catena-fonte

mercoledì 14 ottobre 2009 18:24
 

MILANO, 14 ottobre (Reuters) - Il cda di Fondiaria-Sai FOSA.MI discuterà domani della valorizzazione del patrimonio immobiliare della compagnia mentre il 21 ottobre tornerà a riunirsi per il via libera al nuovo piano industriale triennale che non dovrebbe prevedere operazioni straordinarie per l'accorciamento della catena.

Lo riferisce una fonte vicina alla situazione.

"Domani si riunisce il cda per decidere sulla valorizzazione degli immobili", dice la fonte.

L'operazione era stata anticipata dall'AD Fausto Marchionni nell'ultima conference call. In quell'occasione il manager non aveva escluso operazioni straordinarie allo scopo di riportare l'utile a livelli più elevati.

L'ipotesi, secondo indiscrezioni di stampa di alcuni giorni fa, è la creazione di un fondo da circa 500 milioni con Fimit con una plusvalenza intorno ai 150 milioni.

Il 21 ottobre il consiglio tornerà a riunirsi per varare il nuovo piano industriale che vedrà come punti focali il recupero di efficienza sul core business, la salvaguardia della solidità patrimoniale e la realizzazione di risultati economici positivi che garantiscano il mantenimento di un'adeguata remunerazione ai soci.

Il piano, secondo quanto riferisce la fonte, "non dovrebbe prevedere alcuna operazione di accorciamento della catena", in particolar modo sulla controllata Milano Assicurazioni ADMI.MI, voce che torna periodicamente sul mercato e più volte smentita da Marchionni.

Negli ultimi giorni il titolo Milano è stato al centro di una buona corrente di acquisti. Oggi ha chiuso in modesto rialzo di 0,38% ma dal 5 ottobre il rialzo accumulato è di quasi 14%.