Vigilanza svizzera aumenta controlli su banche italiane -stampa

mercoledì 24 agosto 2011 11:45
 

ZURIGO, 24 agosto (Reuters) - L'autorità svizzera di vigilanza sui mercati finanziari - Finma - ha fatto richiesta alle sussidiarie delle banche e delle assicurazioni italiane di chiedere il permesso prima di rimpatriare i dividendi o altri capitali alle società controllanti. Lo riporta il quotidiano TagesAnzeiger.

Secondo il giornale, le sussidiarie svizzere delle banche e delle assicurazioni italiane nelle ultime due settimane hanno ricevuto lettere dall'autorità da Finma, a testimonianza dei timori dell'autorità sullo stato di salute delle istituzioni finanziarie italiane.

Il quotidiano evidenzia come Finma abbia voluto assicurarsi che le sussidiarie delle banche e delle assicurazioni italiane siano ben capitalizzate e sottolinea come l'intento sia quello di non intaccare la reputazione del sistema finanziario svizzero.

Un portavoce di Finma non ha voluto commentare.

Il giornale, che non cita alcuna fonte, non fa il nome delle banche interessate. I titoli del settore bancario italiano si sono contraddistinti per un andamento volatile nelle ultime settimane, sui timori che l'Italia venga trascinata nella crisi dei debiti sovrani, aumentando i costi di finanziamento delle banche.