Barclays, profitti sem1 in calo, nuovi tagli posti lavoro

martedì 2 agosto 2011 09:49
 

LONDRA, 2 agosto (Reuters) - I profitti di Barclays (BARC.L: Quotazione) nella prima parte dell'anno sono stati inferiori di un terzo rispetto a un anno fa.

Un calo nell'attività di trading sui bond della banca d'investimento del gruppo e il costo per risarcire i clienti britannici nell'assicurativo hanno compensato il forte miglioramento sul versante dei costi dei crediti inesigibili, diminuiti del 41%.

I profitti al netto delle tasse per i primi sei mesi dell'anno sono stati di 2,64 miliardi di sterline, il 33% in meno rispetto a un anno prima, comunque al di sopra delle previsioni degli analisti sentiti dalla società di 2,4 miliardi.

I profitti di Barclays Capital, la divisione investment banking, nella prima metà 2011 sono scesi del 9%, i ricavi sono diminuiti dell'11%, a 6,26 miliardi sterline.

Il nuovo CEO Bob Diamond punta a tagliare 1 miliardo di costi annuali e calcola per il 2013, secondo un piano di riorganizzazione, di poter generare ricavi extra per oltre 6 miliardi all'anno.

Diamond ha poi detto in conference call che la riduzione del personale, 1.400 posti nel primo semestre, potrebbe accelerare nei prossimi sei mesi e che sull'intero 2011 ci sarà una riduzione di quasi 3.000 posti di lavoro.

Sulla borsa di Londra, alle 9,50 italiane, il titolo Barclays cede lo 0,16% a 216,55 pence dopo un'apertura a +2%.