July 28, 2011 / 4:38 PM / 6 years ago

PUNTO 1 - Rcs, peggiora rosso in sem1, nessuna novità da patto

4 IN. DI LETTURA

(riscrive parzialmente con altri dettagli, nota patto, commento analista)

MILANO, 28 luglio (Reuters) - Rcs (RCSM.MI) archivia il primo semestre con una perdita raddoppiata rispetto all'anno scorso e un Ebitda in peggioramento, ma confida, grazie anche a nuovi tagli di costi, di chiudere l'anno con un mol, senza poste straordinarie, almeno in linea con il 2011.

I conti, a cui il mercato ha reagito relativamente bene visto il -0,67% con cui ha chiuso il titolo, sono stati visionati anche dal patto di sindacato, che ha voluto precisare in una nota che solo questo è stato il tema trattato nella riunione che ha seguito il Cda. [ID:nBIA28e75]

Nessuna risposta ufficiale, quindi, è ancora giunta alle richieste di Diego Della Valle di incrementare la propria quota (oggi al 5,499%), ipotesi su cui Piergaetano Marchetti, presidente della società e giurista, aveva ricevuto mandato dal patto per una "ricognizione giuridica" di fattibilità tecnica.

Alcuni osservatori vicini al gruppo mostrano però un certo scetticismo su questa possibilità, così come sull'ipotesi di un alleggerimento dell'intero patto, che oggi vincola il 63,5% del capitale fino al 2014.

Semestre Difficile, Mercato Non Sorpreso

Rcs chiude i primi sei mesi con una perdita per 19,5 milioni dai 9,8 milioni del corrispondente periodo del 2010. L'Ebitda pre oneri e proventi non ricorrenti è risultato positivo per 56,5 milioni da 69,8 milioni a perimetro omogeneo nel primo semestre 2010, quello post oneri e proventi non ricorrenti è sceso a 47,3 milioni da 68,8.

Sono scesi a 1.029,1 milioni i ricavi consolidati da 1.045 milioni, mentre l'indebitamento finanziario si è ridotto di 134,7 milioni rispetto al 30 giugno 2010 a 967,6 milioni.

Il gruppo editoriale, che ha previsto per il 2011 un Ebitda ante oneri non ricorrenti almeno in linea con quello dell'anno precedente, ha annunciato nuovi risparmi per 50 milioni rispetto al piano triennale 2011-2013 e non ha escluso ulteriori revisioni al perimetro del gruppo.

"I risultati sono brutti, ma erano abbastanza attesi. La prospettiva di un nuovo piano di taglio dei costi è positiva", commenta un analista che preferisce non essere citato e che sottolinea anche come il trasferimento a settembre della sede del gruppo in via Rizzoli (oggi è in via San Marco, nello storico palazzo del Corriere della Sera) abbia spinto qualcuno a immaginare una valorizzazione di almeno una parte del prestigioso immobile.

Rcs ha comunicato infine che gli esiti preliminari delle richieste di recesso sono pari a circa l'1,2% del capitale sociale ordinario e circa il 10,9% del capitale sociale di risparmio. Il 22 luglio scadeva il termine per esercitare il diritto di recesso concesso agli azionisti alla luce del piano di riassetto varato dal gruppo e del cambiamento di oggetto sociale della holding.

Per leggere il comunicato integrale della società i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA28e25]

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below