PUNTO 1 -Finmeccanica, semestre negativo, Ebita a 440 mln da 568

mercoledì 27 luglio 2011 19:36
 

(unisce pezzi differenti, aggiunge dicbhiarazioni e dati)

ROMA, 27 luglio (Reuters) - Semestre negativo per Finmeccanica SIFI.MI, benché l'utile netto abbia goduto della plusvalenza della cessione del 45% di Ansaldo Energia ed appaia quindi in crescita del 135%, legato sia alla crisi internazionale sia a problemi strutturali della società.

Il gruppo della difesa ha chiuso il primo semestre con ricavi in calo a 8,432 miliardi da 8,654 miliardi e un Ebita adjusted a 440 milioni da 586 milioni. L'Ebita margin adjusted scende a 5,2% da 6,8%.

Per l'intero anno Finmeccanica stima ricavi tra i 17,5 e i 18 miliardi di euro dalla precedente stima di 18,3-19 miliardi.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione dei risultati, il direttore generale Alessandro Pansa ha detto che domani, nel corso della conference a Londra con gli analisti "forniremo un'interpretazione diversa delle nostre guideline: gli ordini saranno confermati, non ci saranno sostanziali variazioni; siamo più incerti invece sul'Ebita".

Nelle guideline, aggiornate lo scorso aprile, la società aveva previsto per il 2011 ordini per 20 miliardi ed un Ebita adjusted compreso tra i 1.530 e 1.600 milioni di euro.

Nel primo semestre l'utile netto è stato pari a 456 milioni di euro con un incremento del 135% dovuto alle plusvalenze per la cessione del 45% di Ansaldo Energia, il risultato al netto della plusvalenza è stato di 13 milioni, in calo del 93%.

L'amministratore delegato Giuseppe Orsi ha annunciato che "stiamo valutando e cercheremo di fare entro l'anno" la fusione fra Alenia Aeronautica e Alenia Aermacchi".   Continua...